SULLA MIA PELLE: Vivere a Madrid





Madrid offre moltissime attrazioni e davvero tanti svaghi: musei, parchi, shopping, arte, cultura, vita notturna e molto altro. 
Il tutto arricchito da un Melting Pot incredibile. 
In quella che fu la capitale dell'impero spagnolo si mescolano latitudini, lingue, religioni, culture e tradizioni. 
E allora non mi resta che dirvi: Adelante!
Vuoi dei consigli su cosa vedere, dove dormire e dove mangiare?
Allora guarda le mie recensioni su Trip Advisor

Per cominciare ecco la mappa della metro di Madrid
 la mappa del centro di Madrid

Tabella oraria del BUS GIALLO
AEROPORTO - CENTRO 


Quartiere del Retiro






























Palacio de Cibeles


Puerta de Alcalà
Fuente foto

Mercato di libri all'aperto de Moyano









Museo El Prado
(Foto prese da internet)


 
Ingresso

La fucilazione  di Torrijos - Antonio Gisbert Pérez

Il giardino delle Delizie – H. Bosch






Pablo Picasso 
Salvador Dalì 
Joan Mirò

PLAZA de ESPAÑA 

Fonte foto
Fonte foto
Templo de Debod - Fonte foto

Una delle tradizioni più seguite dal popolo spagnolo avviene durante "nochevieja", l'ultimo giorno dell'anno, il 31 Dicembre. La tradizione vuole che si lasci l’anno vecchio e si riceva quello nuovo, mangiando dodici chicchi d’uva al ritmo dei dodici rintocchi di campana che segnano la mezzanotte del 31 Dicembre. Coloro che riescono a mangiare tutti i chicchi d’uva a tempo, avranno un anno pieno di fortuna e prosperità. I tocchi “magici” sono dati dalle campane dell’orologio che si trova in cima alla "Puerta del Sol" di Madrid. 







La lotteria natalizia di Doña Manolita




Il famoso Km 0 da dove si misurano le distanze in Spagna

Ricordo dell'attentato del 11 marzo 2004 nella stazione di Atocha 


L’orso e il Corbezzolo 


Churros e cioccolata calda, tipici a Madrid e in tutta la Spagna



 Gran Via
Fonte foto

Quartiere LA LATINA
Questo quartiere è famoso per essere uno dei più movimenti di Madrid, il luogo che diventa il cuore pulsante della città durante il fine settimana, dove la "movida" regna incontrastata e dove è possibile immergersi in una eterogeneità culturale dove ogni persona può trovare la sua dimensione. La Latina è anche il quartiere del famoso mercato del Rastro, una specie di usanza che si ripete ogni domenica mattina e che riempie le strade del quartiere con bancarelle di ogni sorta. Della Latina però voglio segnalare, oltre ai temi già citati, anche la più bella libreria della città (a mio giudizio si intende) che è anche un'associazione culturale e un progetto di riqualificazione urbano gestito dagli abitanti del quartiere, in accordo con il comune, che sta avendo un successo incredibile.

TRAFICANTES DE SUEÑOS



EL MERCADO DE LA CEBADA








Il mercato del Rastro è l'antico mercatino delle pulci di Madrid che da oltre oltre cento anni riempie i vicoli della Latina. Il “vero” mercato delle pulci inizia in Calle Carlos Arniches dove i  rigattieri vendono il loro antiquariato. C’è da dire che con il passare del tempo e grazie al rapido sviluppo del Rastro oggi si possono trovare anche venditori che non commerciano l'usato.
Le bancarelle si dividono per tipologia, lungo le strade che formano il budello di vicoli. In Calle Ribera de Curtidores, ad esempio, è possibile trovare cinture, cappelli, giacche in pelle e le T-shirt più strane e particolari di Spagna. 







PUERTA DE TOLEDO
Fonte foto

Tapas lifestyle

Una visita che non può mancare 



Punto turistico per eccellenza




























Caña y patatas bravas, lo más típico

DA NON PERDERE
Madrid è piena di attività culturali, vivere qui è come trovarsi in un formicaio sempre in movimento. Di seguito vi segnalo alcuni posti davvero speciali nei quali vi suggerisco di fare un visita durante il vostro soggiorno in città:

Centro sociale e culturale della fondazione Montemadrid

Centro Sociale autogestito sorto in un'antica fabbrica di tabacco

Il vecchio mattatoio di Madrid, riqualificato e adibito oggi a "centro di creazione contemporanea"

All'interno del mercato di San Fernando troverete questa piccola rivendita di libri usati dove i libri vi verranno venduti "al peso". Il nome Casquerìa significa frattaglie e la libreria nasce proprio da un'antica rivendita di carne e frattaglie all'interno del mercato.

DINTORNI DI MADRID 
Madrid non si  limita solo al centro città, non è solo movida, teatro e cultura underground: c'è molto altro. In alcune delle mie gite fuori porta ho potuto apprezzare delle meraviglie che si trovano a pochi km dalla città e che pur non formando parte dello spazio cittadino sono incluse geograficamente in quella che viene chiamata la Comunidad de Madrid
Mappa della comunità di Madrid

Dai miei appunti sull'Escorial: <El Escorial si è  mostrato davanti ai miei occhi in tutta la sua magnifica bellezza. Ribera, Goya, Tintoretto, Tiziano, Van Dyck e, infine, uno dei miei artisti preferiti: Hieronymus Bosch . Il monastero sogno di re Filippo II, mi fa pensare allo spoglio della mia amata America Latina, perpetrato per 4 secoli dalla casa d'Austria e da quella dei Borboni. I miei occhi e il mio cuore  non non possono però rimanere indifferenti di fronte a tante arte, di fronte al crocifisso di marmo del Cellini o dentro una biblioteca che custodisce migliaia di libri antichi scritti in persiano, armeno, greco e latino.






ARANJUEZ  - El Palacio Real
Un altro gioiello che offre la comunità di Madrid è Aranjuez dove troviamo il Palazzo che è stato per 4 secoli la residenza primaverile della casa reale spagnola. E' stato pensato e voluto da Filippo II ma nel corso degli anni ha subito molti cambiamenti. I dipinti di Luca Giordano, la sala di porcellana, la sala da pranzo, la sala araba ed i suoi giardini sono solo alcune delle meraviglie che custodisce questo incredibile palazzo.


















Questo borgo che deve il suo nome ad un insediamento arabo è oggi un’incantevole cittadina alle porte di Madrid che saprà sorprendervi con la sua variegata offerta culturale.  Alcalá de Henares è la sede del più antico campus universitario del Mondo nonché luogo natale di Miguel de Cervantes. Rimarrete a bocca aperta di fronte alla maestosità dell’Università e al prezioso teatro del 1500 meravigliosamente conservato. Cervantes e Don Chisciotte sono onnipresenti e contribuiscono a creare un atmosfera unica nelle vie del centro storico della città.



















La Fraternità non e un sentimento, è uno stile di vita!
A presto, Diego
Clicca qui per saperne di più su di me e vieni a scoprire l'Atlante Fotografico dei miei viaggi.

Se vuoi tornare saperne di più sulla mia vita in Spagna clicca qui.
Se vuoi visitare l'archivio della sezione: sulla mia pelle, clicca qui.

Nessun commento:

Posta un commento