L'Argentina aprirà il suo primo ospedale "misto" con medici e curanderos Mapuches

La conquista dell'America ha portato a un'imposizione culturale che ha fatto sì che la medicina occidentale fosse una delle più usate sul pianeta. Le popolazioni indigene d'America che abitavano queste terre prima che i conquistatori venissero ad invaderle,  soffrivano di malattie che avevano imparato a combattere con una medicina naturale: medicina molto più "amica" del nostro" sistema immunologico. 

Nella provincia di Neuquén, in Argentina, l'8% della popolazione è Mapuche, uno dei popoli originari di quella che oggi è terra argentina e che popolano anche il Cile da prima dell'arrivo degli spagnoli. Ciò significa su 100 persone 8 si riconoscono come indigeni e questo include il riconoscimento e la pratica della loro cultura ancestrale. Però quando arriva il momento di affrontare qualcosa di così importante e critico come un problema di salute, i nativi che arrivano ad aver bisogno di attenzione medica non vogliono rinunciare alle loro convinzioni.



Pertanto, nella provincia si è deciso di articolare le culture che già convivono nella vita quotidiana dando vita ad un ospedale interculturale, che avrà come riferimento le esperienze di salute interculturale del Cile, dove si combinano la medicina pubblica tradizionale e la medicina mapuche.

Il centro sarà chiamato "Ruca Choroy", come una laguna che si trova nella provincia, e lì medici, scienziati e guaritori tradizionali lavoreranno insieme, testando la convivenza, lo scambio, il rispetto e l'apprezzamento reciproco. In questo modo, coloro che non aderiscono ai principi della medicina occidentale potranno avere una cerimonia religiosa o ricevere i preparati naturali patrimonio della cultura indigena locale.  

Questo centro sanitario, che sarà il secondo in America Latina e il primo del paese, avrà una superficie di 522 metri quadrati. Si tratta di un lavoro congiunto tra il team tecnico dell'area sanitaria provinciale e l'equipe sanitaria rurale dell'ospedale Aluminé insieme alle comunità Mapuche Aigo e Huenguihuel, che si occuperanno della forza lavoro.



La sua creazione è legalmente inquadrata nella Convenzione 169 dell'Organizzazione internazionale del lavoro, che indica il rispetto del diritto delle popolazioni indigene di essere consultate per adeguare i parametri dell'assistenza medica alle loro tradizioni e cultura.

"È il prodotto di 15 anni di esperienza con queste comunità Mapuche, in questo modo ci avviciniamo a una relazione tra la biomedicina e la medicina mapuche, ognuno con il suo valore e le sue tecniche, l'idea è di trarre vantaggio da entrambi", sottolinea Fabian Gancedo, dottore dell'ospedale Aluminé.

Il primo passo è stato il progetto dell'edificio, che sarà situato nelle terre della comunità di Huenguihuel. "Ci sarà un posto dove fare il fuoco, per i guaritori Mapuche, i compositori di ossa, per l'erba mate, e uno spazio cerimoniale per il machi, la massima figura della cerimonia di guarigione Mapuche", ha aggiunto Fabián. Un altro dettaglio particolare che avrà il Ragiñ Kien è che i suoi letti non saranno orientati verso ovest, perché lì, dopo la catena montuosa delle Ande, è dove vanno i morti, secondo la visione del mondo mapuche.

D'altra parte, Lorenzo Loncón, della Confederazione Mapuche di Neuquén, ha spiegato che la concezione della medicina occidentale è "separare tutto": l'uomo e la cultura della natura, in contrapposizione alla visione Mapuche, dove tutto implica "unità" . Secondo Loncón, la medicina millenaria "ha dimostrato che, se è naturale, è molto meglio di una combinazione chimica o sintetica" e che "se tutte le culture sono diverse, la medicina deve anche essere appropriata per ogni cultura".

Florencia Trentini, Ph.D. in antropologia presso l'Università di Buenos Aires, ha detto che questo tipo di progetto "è positivo, perché riconosce dignità e visibilizza pratiche sanitarie indigene" e le colloca "quasi a livello della medicina egemonica". In questo senso, ha sottolineato che "anche se ci troviamo nel quadro della medicina occidentale e all'interno di una struttua che chiamiamo ospedale, si tratta di prendere in considerazione altri spazi come i focolai usati per i rituali".


Articolo originale in spagnolo su: Libertad y Pensamiento

------------------------------------------------------------------------

Non ti dimenticare di condividere l'articolo

e



Grazie!

La Fraternità non è un principio, è uno stile di vita!
A  presto, Diego

Se vuoi visitare l' archivio della sezione "Cronaca"clicca qui.

Mafalda, 50 anni di femminismo in 18 vignette

Il personaggio di Quino invita alla riflessione sul maschilismo e sul ruolo delle donne nelle sue avventure con Susanita, Libertad e la sua famiglia.



Mafalda è un personaggio nato più di 50 anni fa, ma le sue riflessioni non smettono di essere attuali. Sin dalla sua ideazione, Mafalda è stata riflessiva e combattiva su questioni come la maternità, la guerra e l'infanzia. "Mafalda: femminile singolare" è la nuova raccolta dei cartoni di Quino edita dall'etichetta Lumen che mira a mostrare quello che trasforma questo personaggio dei fumetti conosciuto in tutto il mondo in un'icona della lotta delle donne.

Lola Albornoz, redattrice di Lumen e responsabile dell'antologia, spiega che l'idea di questa selezione è nata quando ha visto l'immagine di Mafalda sugli stendardi durante la manifestazione femminista del 2018 in Spagna. "Nel lavoro di Quino c'è molta riflessione che può contribuire al movimento femminista", dice.

Recentemente Quino si è dichiarato vicina alla lotta femminista: "Ho sempre accompagnato le cause dei diritti umani in generale e i diritti delle donne in particolare, rivendicazioni che mi auguro che presto vengano accolte" .

L'editrice del libro assicura che la prima cosa che si pensa rispetto a Mafalda è che rappresenta la ragazza che non smette di protestare e sfidare lo status quo, ma per Albornoz il femminismo nelle vignette non è così semplice: "Mafalda, sua madre, e [e le sue due amiche] Susanita e Libertad ci aiutano a vedere che ci sono molti tipi di femministe e di donne. Se Mafalda rappresenta lo stato di rivendicazione del femminismo recente, sua madre e Susanita sono donne che vivono nel passato. Mentre Libertad proviene da una famiglia in cui la madre lavora e la sua visione è completamente futuristica. "


Tra le circa 2000 vignette pubblicate da Quino dal 1963, Albornoz afferma che non è stato difficile trovare materiale sufficiente per dedicare un volume di 140 pagine alle riflessioni di Mafalda sul ruolo delle donne e le critiche al machismo che ci circonda. "Non era mia stato inserito il focus editoriale su questo argomento nelle vignette. Ma non solo Mafalda si lamenta del ruolo femminile nella società, lei stessa è la ragazza che invita costantemente alla riflessione ", dice Albornoz.

Articolo originale in spagnolo su Verne - El Pais, a cura di Fernanda Caballero


Di seguito alcune vignette che si trovano nella collezione "Mafalda: femminile singolare"

























------------------------------------------------------------------------

Non ti dimenticare di condividere l'articolo

e



Grazie!

La Fraternità non è un principio, è uno stile di vita!
A  presto, Diego

Se vuoi visitare l' archivio della sezione "Cronaca"clicca qui.





Scritto dalle Donne: 140 libri di tutte le epoche da scaricare gratis in PDF


Dai classici scritti da donne come  la "Storia di Genji" - apice della  letteratura giapponese - considerato il primo romanzo moderno al mondo, fino alle opere contemporanee come quelle di Beauvoir, Woolf, Mistral, Lispector e molte altre.

Poetas del Fin Del Mundo ha cercato in internet paese per paese, spulciando  la letteratura di ogni regione (con particolare attenzione per l'America Latina ed i più importanti nomi degli altri continenti) e ha fatto un elenco di collegamenti per scaricare gratuitamente le opere di queste autrici.

Nella lista troverete libri di poesia, narrativa, lettere e saggi, ordinati per genere e data di pubblicazione. Troverete anche il paese di origine delle scrittrici nel caso siate interessati alla letteratura di una particolare regione. C'è molto altro da inserire, alcuni nomi sono stati trascurati solo perché non è - per ora - possibili trovare i suoi libri online.

Tutti questi libri sono stati compilati da piattaforme che forniscono questi link come Lectulandia, Memoria Chilena, Poetry will be made by all, Biblioteca Virtual Universal, Literatura peruana en PDF, tra molti altri, che ringraziamo enormemente per il loro enorme lavoro.

Per ottenere i libri su PC basta semplicemente cliccare sul link del titolo del libro. A quel punto si aprirà una nuova scheda  con il libro PDF disponibile per la lettura online o con possibilità di scaricarlo sul PC. Nel caso di telefoni cellulari, verrà scaricato immediatamente dopo aver fatto clic sul titolo.

Al fine di evitare la perdita di contenuti nelle pagine "decadute" e per migliorare la sicurezza del download, i collegamenti sono memorizzati in un Google Drive, garantendo la sicurezza e la permanenza dei collegamenti. 

(Articolo originale in spagnolo di Jésus Lévano)

BUONA LETTURA


Narrativa e Saggi

Poesia e Teatro

------------------------------------------------------------------------

Non ti dimenticare di condividere l'articolo

e



Grazie!

La Fraternità non è un principio, è uno stile di vita!
A  presto, Diego

Se vuoi visitare l' archivio della sezione "Storia"clicca qui.